Come distribuire un sito web su IPFS con ipfs-deploy

Come distribuire un sito web su IPFS con ipfs-deploy

Reading Time: 1-1 minutes

A gran richiesta, pubblico una guida su come distribuire il proprio sito web sul web decentralizzato, su IPFS (Interplanetary File System). Per avere un’idea di cosa sia IPFS, ho scritto qualche slide qui.

Per semplicità, questa guida ha dei link verso altre guide (propedeutiche per questa) e delle istruzioni specifiche.

Innanzitutto: cosa vuol dire distribuire un sito web su IPFS? Fondamentalmente vuol dire che, invece che collegarsi al mio sito utilizzando i server giganteschi delle aziende che ospitano la maggior parte dei siti web del mondo (Amazon, Facebook, Google), il mio sito viene ricostruito nel computer dell’utente visitatore raccogliendo pezzettini provenienti da tanti computer diversi in giro per il mondo, che possono essere di persone comuni. Una parte del mio sito web è anche sul mio computer desktop a casa. È un bellissimo esempio di decentralizzazione dei contenuti.

Il vantaggio è che il mio sito non può praticamente mai andare offline: se un computer va offline, ci sono sempre gli altri che ricostruiscono il resto. Se invece va offline un datacenter di Google, per qualche momento tutti i siti collegati a Google in quel datacenter risultano non raggiungili. Ogni tanto è successo con Facebook, che fatto impazzire anche i server di Whatsapp e Instagram.

Requisiti

Per iniziare, bisogna vedere i requisiti:

Istruzioni

Support My WorkBuy me a coffee @ home
Giacomo Barbieri

Giacomo Barbieri

Blogger with over 5 years of experience in blogs and newspapers,passionate about AI, 5G and blockchain. Never-ending learner of new technologies and approaches, I believe in the decentralized government and in the Internet of Money.

rss facebook twitter github youtube mail spotify lastfm instagram linkedin google pinterest medium vimeo stackoverflow reddit quora quora